12
shares
Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+
Cos'è?

Agenda Mostre a Roma 2016

Calendario eventi e mostre

Arte Classica, Moderna, Contemporanea, Pittura, Scultura

Henri de Toulouse Lautrec Ara Pacis - Roma

Toulouse-Lautrec, la collezione del Museo di Belle Arti di Budapest

Museo dell’Ara Pacis

Fino al 07 Maggio 2016

Curatori: Zsuzsa Gonda, Kata Bodor

Un percorso espositivo straordinario che ripercorre il viaggio creativo di Henri de Toulouse-Lautrec, il padre del manifesto pubblicitario. 170 litografie provenienti dal Museo di Belle Arti di Budapest, tra Moulin Rouge, Can Can e le prostitute a Montmartre.
Link ufficiale | Leggi l’articolo su Katarte

Asger Jorn - Senza difesa - dettaglio, 1968

Cobra. Una grande avanguardia europea 1948-1951

Palazzo Cipolla

Fino al 3 aprile 2016

Curatori: Karel SRP, Stefania Cretella

Assoluta libertà espressiva, travolgente e rivoluzionaria. L’ultimo movimento di artisti del Novecento, Co.Br.A, investe tutto il vecchio continente con la sua prorompente carica creativa, la sua forza, i suoi cromatismi.

Link ufficiale | Leggi l’articolo su Katarte

Botero Gesu e la folla - 2010 - particolare

Botero. Via Crucis. La Passione di Cristo

Palazzo delle Esposizioni

3 febbraio – 5 giugno 2016

Curatrice: Nydia Gutiérrez

Dopo New York, Lisbona, Panama e Palermo, la mostra arriva a Roma. 27 dipinti ad olio e 34 disegni che percorrono la Via Crucis con l’allegoria che contraddistingue l’artista Fernando Botero, nell’intento di mettere a nudo la sofferenza patita dalla nostra collettività.

Link ufficiale | Leggi l’articolo su Katarte (Palermo, 2015)

Parmigianino. La schiava turca, 1532 circa. Olio su tavola, cm. 67×53Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento

Scuderie del Quirinale

19 febbraio – 30 giugno 2016

Curatore: David Ekserdjian

Una delle più interessanti Mostre a Roma 2016, pone al centro del percorso espositivo due grandi protagonisti dell’arte parmense della prima metà del cinquecento, Correggio (1489-1534) e Parmigianino (1503-1540), per illustrare un panorama più ampio, che comprende anche artisti meno celebri, tra allievi e discepoli dei due grandi maestri come Michelangelo Anselmi, Francesco Maria Rondani, Girolamo Mazzola Bedoli e Giorgio Gandini del Grano.

Link ufficiale

Giovanni Fattori - Marcatura dei puledri, particolare - macchiaioli

I Macchiaioli

Chiostro del Bramante

11 marzo – 3 luglio 2016

Curatrice: Francesca Dini

Roma celebra, a cinquant’anni dalla mostra alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, “I Macchiaioli”. Dichiaratamente anti-accademici, il movimento d’avanguardia si distinse nel riuscire a trasmettere in chiave verista le tensioni morali, civili e sociali a cavallo tra Ottocento e Novecento.
Link ufficiale

Capolavori di scultura buddista giapponese - Scuderie del Quirinale

Capolavori della scultura buddista giapponese

Scuderie del Quirinale

Fino al 4 settembre 2016

Curatore: Teresa Montaner

Eccezionalmente a Roma, presso le Scuderie del Quirinale, si aprirà la mostra dedicata al vasto patrimonio artisco della scultura buddista giapponese. Pezzi unici, mai usciti dal territorio giapponese, risalenti ad oltre 1000 anni fa. La mostra è parte di una serie di eventi programmati per celebrare il 150esimo anniversario dal Trattato di amicizia e commercio tra Giappone e Italia, siglato il 25 agosto 1886.
Link ufficiale

Banksy. War, Capitalism & Liberty

Banksy. War, Capitalism & Liberty

Palazzo Cipolla

Fino al 4 settembre 2016

Curatori: Stefano Antonelli e Francesca Mezzano
Saranno esposti dipinti originali, stampe, sculture e oggetti rari, molti di questi mai esposti in precedenza. La mostra comprende un esteso corpus artis su Banksy proveniente da collezioni private internazionali. È un evento no-profit,
caratterizzato da una forte componente didattica destinata alle scuole, che costituisce un’esauriente rassegna scientifica
dell’artista noto come Banksy.
Link ufficiale

 Pier Luigi Nervi. Architetture per lo Sport

Pier Luigi Nervi. Architetture per lo Sport

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Fino al 2 ottobre 2016

Il mondo dello sport documentato attraverso la lunga esperienza progettuale e costruttiva di Pier Luigi Nervi, dallo Stadio Berta di Firenze, alle grandi strutture per le Olimpiadi di Roma del 1960 per poi concludere un ciclo internazionale con le ultime grandi realizzazioni come il progetto per il Kuwait Sports Centre.
Elaborazioni grafiche tridimensionali e modelli costruttivi, realizzati dal La-Mo e dal LaMoViDA dell’Università di Bologna,
arricchiscono una sezione dedicata ai progetti per gli stadi in Italia e all’estero.
Link ufficiale

Alfons Mucha. La Danza

Alfons Mucha

Complesso del Vittoriano

Fino all’ 11 settembre 2016

Curatore: Tomoko Sato

Una rassegna del massimo esponente dell’Art Nouveau, Alfons Mucha che ci fa rivivere tutta una vita dedicata all’arte con 200 opere in esposizione tra dipinti, disegni, manifesti teatrali, sculture, copertine per riviste, calendari, illustrazioni di libri, gioielli e arredi.
Link ufficiale | Leggi l’articolo su Katarte

Domon ken. Ara Pacie, Roma

Domon Ken

Ara Pacis

Fino al 18 settembre 2016

Curatore: Rossella Menegazzo

150 fotografie del maestro del realismo giapponese Domon Ken (1909-1990), esposto per la prima volta fuori da suo Paese.
Dagli anni Venti agli anni Settanta del ‘900, che raccontano il percorso di ricerca verso il realismo sociale e da prima e durante la seconda guerra mondiale, la mostra ripercorre la produzione di Domon Ken fino all’opera chiave che documenta la tragedia di Hiroshima.
Link ufficiale

Videocracy. Macro, Roma

VideoCracy: Bruce Nauman e Cheryl Donegan

Macro. Via Nizza

Fino al 2 ottobre 2016

Curatore: Marco Fabiano

Un affascinante viaggio all’interno della Collezione dei video del MACRO, andando a cogliere e comparando tre video dei due più grandi ed importanti video-artisti del Novecento: Bruce Nauman e Cheryl Donegan.
Di Bruce Nauman verrà trasmesso Walking in an Exaggerated Manner Around the Perimater of a Square (1967-68, 10’ 35”) e di Cheryl Donegan sarà trasmesso Head (1993, 5’ 56”) e Sets (1997, 3’ 16”).
Link ufficiale

Barbie The Icon. Complesso del Vittoriano, Roma

Barbie. The Icon

Complesso del Vittoriano

Fino al 30 ottobre 2016

Curatore: Emanuele Lamaro

Una piccola donna americana acclamata e criticata che ha conquistato il ruolo di Icona internazionale arriva all’ombra del Colosseo con i suoi bauli stracolmi di abitini e accessori scintillanti per tuffarsi tra gli occhi spalancati dei suoi fan. Una vastissima e multicolorata passerella dove la Bambola ha vestito diverse professioni. È sulla luna, è ambasciatrice Unicef e ha indossato pezzi unici, adattandosi allo scorrere del tempo, non solo delle mode o della moda trasformandosi per essere sempre al passo con il mondo, rappresentando oltre 50 diverse nazionalità.
Link ufficiale

Ariosto. I Voli. Angelica e Medoro

I voli dell’Ariosto. L’Orlando furioso e le arti

Villa d’Este. Tivoli

Fino al 30 ottobre 2016

Curatore: Marina Cogotti

Il celebre giardino di Villa d’Este, con i suoi ambienti affrescati, è uno scenario ideale per una mostra di tale portata. Le opere nelle varie tecniche artistiche (dipinti, sculture, arazzi, ceramiche…), creano una mostra minuziosamente attenta, ma allo stesso tempo in grado di conquistare la passione dei visitatori.
Link ufficiale

Macro. Segni, alfabeti e scritture. Arthur Duff. Rope, 2010-2011. Tubi al neon sagomati

Segni, alfabeti, scritture. Percorsi nell’arte contemporanea attraverso la collezione Macro

Macro

Fino al 2 novembre 2016

Curatore: Antonia Arconti

Lettere e parole che diventano immagine netta, elementi scomposti in una partitura senza significato, e che, viceversa, l’immagine impazzita creata da uno schiamazzo grafico dell’artista sull’opera divenga a sua volta una vera e originale scrittura. Attraverso una selezione di opere non figurative, la mostra indaga sulle varie declinazioni di questo rapporto in base alla scelta di alcuni maestri della collezione permanente del Museo.
Link ufficiale

MADE in Roma. Marchi, loghi e firme

MADE in Roma

Mercati di Traiano

Fino al 20 novembre 2016

Curatori: Claudio Parise Presicce, Marina Milella e Simone Pasto

I bolli presenti sui mattoni, sulle tegole e su molti dei reperti presenti in una originale e interessante mostra svelano che 50 dei 150 proprietari di officine romane di laterizi del II secolo d.C. erano donne. Un’esposizione originale che racconta la storia minore dell’archeologia aulica e che ci congiunge sorprendentemente con il mondo di oggi.
Marchi, loghi, firme e i più disparati simboli erano presenti nella vita di un antico romano non meno di come è oggi per un uomo moderno. Testimonianze di preziosi reperti esposti nella mostra provenienti da prestigiosi musei romani ed internazionali.

Link ufficiale

Siamo anche sui maggiori social network. Seguici!

agenzia seo simpliza google bing yahoo

Mostre da non perdere

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+