I “Rimpianti” di Jasper Johns, una figura torreggiante dell’arte americana

0
Studio per Rimpianti, 2012, (part.)
Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+

Le Paul J. Sachs disegni Galleries, MoMA, New York

Fino al 1 settembre 2014

Il Museo d’Arte Moderna annuncia una mostra di nuovi lavori di Jasper Johns, una voce importante dell’ arte americana dalla fine degli anni ’50 con i dipinti di motivi iconici come le bandiere, gli obiettivi e numeri. Da allora Johns  ha sviluppato una serie di lavori con virtuosismo tecnico  e una complessità narrativa straordinaria. Questa mostra presenta in anteprima le sperimentazioni più recenti dell’artista sviluppate nel corso dell’ultimo anno e mezzo, e comprende circa 30 oggetti: due dipinti, oltre a disegni e stampe.

La foto di Lucien Freud di John Deakin, 1964 ca.
La foto di Lucien Freud di John Deakin, 1964 ca.

Una foto in particolare catturò l’attenzione di Mr. Johns. In essa, l’immagine del giovane artista Lucian Freud appollaiato su di un letto di ottone in un angolo di una stanza con le pareti sporche. Un braccio alzato per nascondere il suo volto in un gesto introspettivo, il capo è chino mentre una gamba è piegata sotto l’altra; le sue spalle curve suggeriscoo un forte esaurimento, disperazione. Poteva essere pianto. Il senso di abiezione è stata aggravata dalla condizione in difficoltà della stampa fotografica.

La fotografia, parte di una serie scattata nel 1964 dal fotografo inglese John Deakin, è stata usata da Francis Bacon come materiale di base per i suoi dipinti. Johns ha incorporato nel suo lavoro, non solo la fotografia di Freud, ma anche il degrado della stampa in bianco e nero originale piegata e macchiata con vernice che Bacon aveva ampiamente strappato e stropicciato nel lavorare in studio. Una parte mancante sulla fotografia originale, per esempio, ha un ruolo di primo piano nella realizzazione delle serie, creando una macchia scura dominante in primo piano al centro. Ciascuno dei due dipinti si intitola Regrets.

Questo titolo è sviluppato da un timbro che Johns aveva prodotto circa cinque anni fa, ampliato in alto a destra dei due dipinti, che serve sia come firma dell’artista che come titoli delle opere.

Studio per Rimpianti. 2012 . acrilico, collage fotocopie, matita colorata, inchiostro e acquerello su carta, cm. 28,9 × 45 Katarte
Studio per Rimpianti. 2012 . acrilico, collage fotocopie, matita colorata, inchiostro e acquerello su carta, cm. 28,9 × 45 Katarte

La foto di Freud attraverso una successione di elaborazioni compresi schizzi a matita, si scompone in un insieme di quattro disegni a inchiostro su plastica, e due stampe, ciascuna presentata con una varietà di fasi di lavoro preparatorie. Un acquerello su larga scala offusca l’immagine quasi in astrazione, esplorando il tema in un assalto cromatico. Questa serie mette a nudo l’importanza del processo di sperimentazione e l’interazione incessante dei materiali, il significato e la rappresentazione così caratteristica della carriera di Johns negli ultimi 60 anni.

Foto per concessione del MoMA

 

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+