La Pop Art è più viva che mai. E va a scuola, alla Roma International School

1
Keith Haring. Fertility, 1983 (dettaglio)
Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+

Roma International School

fino al 6 febbraio 2015

Una rivoluzione nel mondo dell’arte. Il museo va a scuola. Così come i prodotti di largo consumo (il detersivo, la Coca Cola e la zuppa Campbell) sono stati celebrati come opere d’arte nella allora neo nata Pop Art, allo stesso modo questo evento invade positivamente la vita degli alunni e della scuola proponendosi come opportuna chance di riflessione sui contenuti della collettività del recente passato e di oggi.

La Rome International School ospita per la prima volta una mostra di arte contemporanea; nei cinque piani dell’istituto, dedicati ognuno ad un percorso tematico, gli studenti possono “toccare con mano” le icone della Pop Art in un moderno approccio all’arte. “É l’arte che entra nella scuola e non la scuola che entra nel museo”, sono le parole del gallerista Filippo Restelli. Cultura e Bellezza si sposano in un nuovo ambito espositivo, dove l’emotività che scaturisce dalla scoperta delle celebri stars della Pop Art favorisce la comprensione di questo clamoroso fenomeno da parte degli studenti più giovani e meno giovani.

Ivano Boragine, Responsabile Scuola & Managing Director, ha fortemente voluto spalancare le porte all’arte, materia sottovalutata nei licei italiani e invece in primissimo piano nel programma IB (International Baccalaureate), la maturità internazionale più riconosciuta nelle scuole del mondo.

Andy Warhol. Rolling Stones Cover
Andy Warhol. Rolling Stones Cover

“Pop Icons “. In collaborazione con Restelliartco Gallery, la mostra, a cura di Martina Cavallarin, presenta oltre 70 opere originali. A partire da Andy Warhol, l’uomo, l’artista che ghermendo e mixando la cultura di massa ha partorito la rivoluzione della Pop Art. I suoi divi famosi e gli autoritratti, le immagini pubblicitarie, i personaggi di fumetti e cartoni animati di Roy Lichtenstein, Keith Haring e i suoi graffiti, le pin-up di Mel Ramos; e ancora Tom Wesselmann, Romero Britto, Vik Muniz e Albert Watson. Questi alcuni dei più importanti artisti in esposizione con le loro opere.

Questa rara partnership tra una scuola e una galleria d’arte è una eccellente occasione dedicata alle famiglie e gli appassionati d’arte per usufruire di una mostra esclusiva, condividendo gli obiettivi di educazione, riflessione e di indagine, al fine di illustrare al futuro ingegno creativo la sconvolgente opera d’arte dell’universo Pop Art. La Roma International School con questa proposta vuol dare un energico impulso nel salvaguardare un ambiente allettante per gli studenti e le loro famiglie. La mostra proseguirà presso la Galleria Restelliartco a partire dal 9 febbraio 2015.

Ingresso gratuito. Si prega di confermare la vostra presenza per le settimane aperte scrivendo a office@romeinternationalschool.it . o telefonando al +39 06 84482701

Orari: Lun – Ven: 09.00 – 18.00 – sab – dom: 11.00 – 18.00

 

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+

1 COMMENT