Björk al MoMa di N.Y. Tra musica ed immagini le fiabesche visioni islandesi

0
All Is Full of Love. Frame
Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+

 MoMA –  Museum of Modern Art, New York

dell’8 Marzo al 7 giugno 2015

Anno importante il 2015 per la cantante islandese. Oltre l’atteso album in uscita a marzo – Vulnicura – la musicista e visual artist, alla soglia dei suoi 50 anni, sarà celebrata dal MoMA. Il Museo d’Arte Moderna presenta una retrospettiva del caleidoscopico lavoro della cantante, musicista e compositrice Björk. Nella hall del museo, sono in bella mostra gli strumenti utilizzati per Biofilia, mentre al secondo piano, nella Marron Atrium, sono state allestite due locations: una è riservata alla canzone del nuovo album di Björk, Vulnicura; la seconda è una sala dove si proietta una retrospettiva del panorama video, da Debut del 1993.

Al terzo piano un’esperienza audio interattiva attraverso i vari album di Björk, con una narrazione biografica che è al tempo stesso personale e poetica, affiancata ad immagini, oggetti e costumi, tra cui il robot progettato da Chris Cunningham per il video musicale“All Is Full of Love” , e lo splendido Abito Cigno disegnato esclusivamente per l’artista islandese Swan Dress di Marjan Pejowski.

La mostra attinge alla sua lunga carriera, sempre in incessante ricerca e sperimentazione, sia nei suoi album che nella proficua collaborazione con fotografi, designer, artisti e registi, e altri originali professionisti sperimentali. L’intero
progetto trova compimento in un programma musicale seducente commissionato dal MoMA stesso per l’occasione: una nuova installazione audio e video, “Black lake”. Una carriera più che ventennale ornata di suoni, immagini e memorabilia, accompagnati dall’installazione narrativa realizzata dall’artista stessa insieme con lo scrittore Sjón Sigurdsson.

Lo “spettacolo” culminerà con una performance inedita ideata dal regista Andrew Huang e dal team di 3-D design Autodesk. Sarà certamente una fantastica full immersion musicale e visiva nelle mille sfaccettature della creatività. La mostra è suddivisa fra strumenti, rappresentazioni teatrali, esperienze sonore coinvolgenti, il tutto gestito con una guida audio mirata al percorso della visita. L’evento è ideato e organizzato da Klaus Biesenbach, Chief Curator at Large del MoMA e Direttore del MoMA PS1, ed è sponsorizato dalla Volkswagen of America.
In partenza anche il tour mondiale –in Italia a Roma il  29 luglio– e a presto una interessante monografia (Thames & Hudson).

Images Credit: Photography by Nick Knight. Image courtesy of Wellhart Ltd & One Little Indian

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+