Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+

Stazione San Pietro, Roma

24 gennaio 2016

Bordalo II ha creato l’installazione in seno al Forgotten Project, un progetto urbano in cooperazione con l’Associazione Rovescio che punta a evidenziare alcune zone trascurate o abbandonate della capitale, dandogli nuova luce con interventi artistici spettacolari. In questa occasione la realizzazione, che entra nella serie dei Big Trash Animal, è avvenuta alla Stazione San Pietro, nel Municipio XIII.

Nella settimana romana, Bordalo II si è concentrato nel partorire un’opera provocatrice ma senza alcuna tonalità bellicosa e che al contempo riverbera la sua incisiva denuncia verso le incoerenze del mondo moderno, stimolandoci a invertire la rotta. Riduciamo gli scarti e rettifichiamo la percezione delle cose che ci attanagliano ricreando una ulteriore occasione di concepire bellezza.

Bordalo Segundo è uno street artist portoghese che assembla materiali di scarto creando enormi bassorilievi su intelaiature lignee o metalliche, per inventare un nuovo ambiente urbano, impreziosendo il circondario. Colori sgargianti, grandi occhi espressivi, dinamismo: questi i tre ingredienti primari delle sue installazioni, che riproducono con insistenza animali, cani, gatti e topi, ma anche pappagalli o coccodrilli iperrealistici.

Bordalo II e la Trash Art

La sua avventura inizia per le strade di Lisbona in cerca di cumuli di spazzatura e rifiuti per tramutarli in magnifiche sculture che abbinano il suo talento e la sua attenzione verso le tematiche ambientali. La sua non è solo arte: è amore per l’ambiente, per la città, così come è uno scontro aperto verso l’uomo e i rifiuti da lui prodotti. E Bordalo Segundo, nuovo paladino della Trash Art, questi rifiuti li trasforma nella più seducente attrazione genialmente ecologica.

Combinati in grandi sculture in 3D questi incantevoli “mostri” si propongono come delle fantascientifiche scenografie di un film con la loro spettacolarità che irrompe nell’ambito cittadino oscuro e nascosto. Sembra una magia come vecchi pneumatici, grovigli di cavi elettrici e intere isole di plastica siano collocati con meticolosa applicazione prima della pittura e verniciatura bombardata con gli spray emergendo poi in forma di animali.

Link: www.forgottenproject.it

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+