Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+

National Gallery, Londra

Fino al 22 maggio 2016

“Tutti noi dipingiamo nello stile di Delacroix,” (Paul Cézanne)

Eugène Delacroix, ribelle irriducibile, enigmatico e stravagante. Pochi artisti hanno avuto più di lui una così profonda e duratura influenza sui contemporanei e le generazioni future. E’ questo il tema dominante di un evento (già campione d’incassi) che si vuole approfondire. Delacroix è stato la fiamma che ha innescato una rivoluzione stravolgendo l’arte della pittura francese del IXX secolo.
 
Ha il merito di avere liberato la tavolozza dei colori e la tecnica da dogmi e pratiche tradizionali, aprendo la strada a nuovi stili di pittura, come l’impressionismo e successivamente ad artisti che hanno trovato ispirazione nella sua arte, tra cui Manet, Cézanne , Van Gogh, Gauguin, Renoir, Matisse e Kandinsky.

Eugène Delacroix. Le bagnanti, 1854. Olio su tela, cm. 92.7 x 77.5. © Wadsworth Atheneum Museum of Art, Hartford, Connecticut. The Ella Gallup Sumner and Mary Catlin Sumner Collection Fund, 1952
Eugène Delacroix. Le bagnanti, 1854. Olio su tela, cm. 92.7 x 77.5. © Wadsworth Atheneum Museum of Art, Hartford, Connecticut. The Ella Gallup Sumner and Mary Catlin Sumner Collection Fund, 1952

 

Le sue tele, ispirate e scene bibliche, viaggi reali e immaginari verso il Nord Africa e resoconti coloniali, ma anche influenzate dalla letteratura e dalla pittura inglese (Delacroix si recò in Inghilterra nel 1825 dove visitò lo studio di Richard Parkes Bonington), hanno vibrato su tutto il pentagramma delle passioni dell’animo umano: storie d’amore, lussuria, violenza, guerra. “Il primo pregio di un dipinto è di essere una festa per gli occhi” , disse il pittore in tarda età.
 
“Poeta della pittura”, così lo definì Charles Baudelaire, Delacroix è uno dei pittori più emozionanti per l’intensa drammaticità, la sbrigliata fantasia, il sesso e la sensualità rappresentati sulle tele per tutta la vita. “Non mi piace la pittura ragionata”.

 

Eugène Delacroix dal mondo

La mostra riunisce in questa occasione oltre 60 opere provenienti da 30 importanti collezioni pubbliche e private di tutto il mondo, tra cui il Musée du Louvre, Musée d’Orsay, e il Petit Palais (Parigi); il J. Paul Getty Museum (Los Angeles); il Metropolitan Museum of Art (New York); la National Gallery of Art (Washington); e il Van Gogh Museum (Amsterdam). I quadri di Delacroix vengono esposti accanto alle opere di artisti famosi suoi contemporanei e dei succesivi seguaci che nel tempo hanno seguito le sue orme fino all’astrattismo estremo di Kandinsky.
 
Le tele sono illustrate a tema per approfondire l’opera di Delacroix e per indagare la forte orma del suo ascendente nel rinnovare l’arte della pittura francese nel IXX secolo. I temi esaminati contemplano: Orientalismo; narrazioni religiose, letterarie e storiche; e gli animali, fiori e estetismo.
 

 

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+