Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+

Guarda in alto” è il nuovo film di Fulvio Risuleo, uscirà nei cinema di tutta Italia il 18 Ottobre 2018. Nel cast il giovane talento Giacomo Ferrara che dopo il successo in “Suburra” offre un’altra prova di grande spessore. Il film è stato realizzato dalla casa di produzione cinematografica Revok.

Abbiamo avuto il piacere di vederlo in anteprima e ve lo raccontiamo in questa recensione.

Qui di seguito il trailer, uscito in occasione della conferenza stampa del 09/10/2018 presso il cinema The Space a Roma:

“Guarda in alto”: un’opera d’autore tra i migliori film italiani del 2018

Non c’è un aggettivo che riesca a tradurre in linguaggio questa pellicola. “Look Up” non aderisce ad alcun genere o categoria e guardandolo ci si accorge quasi subito di essere di fronte a qualcosa di unico.

Un film onirico girato interamente sui tetti di Roma, denso di significati che vengono richiamati in tutta la storia attraverso una serie di simbolismi da interpretare. Fulvio Risuleo ha ben chiaro cosa vuole dirci, ma è qualcosa di talmente grande da richiedere un linguaggio diverso, quasi criptico, in cui il verbo principale è la bellezza.

Non a caso è stato inserito nella lista dei migliori film da vedere assolutamente del 2018, dalla redazione di Katablog.

Film per bambini e adulti, girato nel cielo della capitale

Il protagonista è Teco, un giovane assistente fornaio che vive senza molto entusiasmo. Durante l’ennesima pausa sigaretta sul tetto della bottega, dove insieme ai suoi colleghi parla di illusori futuri lontano dallo scomodo presente, la caduta di un gabbiano attira la sua attenzione. Mentre i suoi colleghi tornano al lavoro, lui decide di seguire la propria curiosità. È il momento decisivo, la scelta tra la terra e il cielo, tra il presente e l’attesa, tra il movimento e la stasi.

Da questo istante Teco diventa un esploratore di tetti e ci porta con sé in un mondo parallelo dove tutti sembrano volare. Il suo primo incontro sono dei bambini che cacciano gabbiani e costruiscono un razzo per andare sulla luna. Questi lo accolgono nella loro banda e lo aiutano a sentirsi uno di loro.

Fulvio Risuleo, regista: backstage film "Guarda in alto" con i bambini durante le riprese
Il regista Fulvio Risuleo nel backstage del film “Guarda in alto” con i bambini durante le riprese

I bambini però hanno paura dell’ignoto ed il confine del loro mondo è segnato da una caverna misteriosa. Il nostro protagonista, invece, decide di andare avanti e gettarsi in ciò che non conosce seguendo senza remore tutto ciò che si presenti al suo rinnovato sguardo.

Da qui in avanti incontrerà una serie di personaggi suggestivi, accomunati dalla voglia di non perdere quella meraviglia che vive negli occhi di ogni fanciullo. Un mondo fiabesco, animato dall’uomo baobab, la donna in mongolfiera, il movimento culturale nudista e gli scommettitori su corse di lumache.

Guarda in Alto è il personalissimo modo con cui Fulvio Risuleo ci stupisce, invitandoci a porgere l’occhio alle cose belle e ritrovare quello spirito che da piccoli ci faceva guardare in cielo. Lo fa in modo eclettico, dando vita ad un film per bambini e adulti, con uno stile di regia ben riconoscibile proprio del cinema d’autore.

Giacomo Ferrara: dal successo in “Suburra” alla splendida prova da protagonista in “Guarda in Alto”

Una particolare nota di merito spetta a Giacomo Ferrara, protagonista di “Guarda in Alto“. Il giovane attore abruzzese che abbiamo conosciuto in “Suburra” nei panni di “Spadino“, offre una prova di grande spessore. Nel film è un ragazzo come tanti, che vive il presente e sogna qualcosa di più. Declina nel miglior modo possibile l’idea del regista, facendo vivere un personaggio autentico che affronta con leggerezza la catena di eventi che lo coinvolgono. Per un’opera del genere, fatta più di emozioni che di parole, era indispensabile un protagonista di grande carattere e lui ne dimostra. Le ottime doti di improvvisazione fanno la differenza e rendono l’interpretazione molto naturale. Giacomo Ferrara è impeccabile e durante l’intero film non viene mai meno, ripagando a pieno la responsabilità affidatagli dal regista.

Per lui è la prova del nove, dopo aver sfoggiato le sue qualità in “Suburra” si è misurato con un cinema diverso, in un ruolo completamente nuovo e lo ha fatto al modo dei grandi attori.

Filmografia di Giacomo Ferrara

Cinema

  • La prima volta (di mia figlia), regia di Riccardo Rossi (2015)
  • Suburra, regia di Stefano Sollima (2015)
  • Il permesso  – 48 ore fuori, regia di Claudio Amendola (2017)
  • Guarda in alto (scheda film), regia di Fulvio Risuleo (2018)

Televisione

Dal 18 Ottobre 2018 “Guarda in Alto” sarà nei cinema di tutta Italia, se avvertite il bisogno di una nuova prospettiva vi consigliamo di andare a guardarlo, non vi deluderà.

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn
Pinterest
StumbleUpon
+

Hai un'opera d'arte e vuoi venderla?

Valutazione gratuita di opere d'arte
antiche, quadri, dipinti, sculture
dell'800 e del primo 900

Che sia un quadro o una scultura, non esitare a far valutare la tua opera da massimi esperti del settore.

Il servizio è gratuito. Risposte anche in 24 ore!